DECRETO SEMPLIFICAZIONI: LE NOVITÀ IN MATERIA AMBIENTALE

Dal 31 luglio è in vigore la L. n. 108/2021, di conversione del D.L. n. 77/2021 (“Decreto Semplificazioni bis”), che ha introdotto una serie di modifiche al Testo Unico Ambiente (D.Lgs. n. 152/2006), tra cui alcune in materia di:

  • valutazione di impatto ambientale (VIA);
  • valutazione ambientale strategica (VAS);
  • provvedimento unico ambientale (PUA);
  • provvedimento autorizzatorio unico regionale (PAUR);
  • cessazione della qualifica di rifiuto;
  • attestazione di avvio al recupero o smaltimento (in relazione alla responsabilità del produttore di rifiuti);
  • impianti di biogas e di biometano;
  • rifiuti provenienti dalle attività di pulizia manutentiva;
  • Elenco europeo dei rifiuti.

 

EMISSIONI IN ATMOSFERA DI SOSTANZE PERICOLOSE: OBBLIGO DI RELAZIONE Copia

Come introdotto dal D.Lgs. n. 102/2020 (di modifica del D.Lgs. n. 152/2006), i gestori degli stabilimenti o delle installazioni in cui è previsto l’utilizzo, nei cicli produttivi da cui originano le emissioni, di sostanze cancerogene o tossiche per la riproduzione o mutagene (H340, H350, H360), sostanze di tossicità e cumulabilità particolarmente elevata (PBT e vPvB) e sostanze classificate estremamente preoccupanti (SVHC), devono inviare all’autorità competente ogni cinque anni, a decorrere dalla data di rilascio o di rinnovo dell’autorizzazione, una relazione  in merito a:

  • analisi delle alternative disponibili per la sostituzione delle predette sostanze;
  • valutazione dei rischi;
  • verifica della fattibilità tecnica ed economica della sostituzione.

In base alle disposizioni transitorie del D.Lgs. n. 102/2020, per le attività in esercizio alla data di entrata in vigore del provvedimento (28/08/2020), la prima relazione deve essere presentata entro un anno ovvero entro il 28 agosto 2021.

 

ROTTAMI METALLICI: PROROGA PER I CONTROLLI RADIOMETRICI

L. 17 giugno 2021, n. 87 (G.U del 21 giugno 2021 n. 146) Di conversione del D.L. n. 52/2021 (“Decreto Riaperture”).

Il provvedimento dispone la modifica del D.Lgs. n. 101/2020 (protezione dai pericoli da radiazioni ionizzanti) :

  • proroga al 31 dicembre 2021 (e non più 27 agosto 2021) del termine entro il quale l’esercente provvede alla misurazione della concentrazione di attività sui materiali contenenti radionuclidi di origine naturale presenti nel ciclo produttivo e sui residui derivanti dall’attività lavorativa stessa;
  • come già previsto nel D.L. n. 56/2021 (ora abrogato) fino al 30 settembre 2021 (nelle more dell’emanazione del decreto sui controlli radiometrici) si continuano ad applicare le procedure sulla sorveglianza radiometrica e le attestazioni degli esperti previste all’art. 2 del D.M. n. 100/2011.

TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE E RIFIUTI: REQUISITI DEL SISTEMA DI GESTIONE

Delibera n. 2 del 6 maggio 2021

(G.U. 24 maggio 2021, n. 122)

Il provvedimento definisce i requisiti in materia di certificazione di qualità (CODICE DI PRATICA – SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA NELL’AUTOTRASPORTO (GSA) delle imprese che effettuano trasporti di merci pericolose, di derrate deperibili, di rifiuti industriali e di prodotti farmaceutici, ”allo scopo di offrire un servizio di trasporto efficiente e vantaggioso in termini di sicurezza”.

Le imprese interessate possono ricevere la certificazione tramite organismi accreditati dopo aver attuato una serie di azioni per il rispetto di tutte le norme concernenti la sicurezza: dalla disposizione di una valutazione dei rischi alla formazione del personale, all’utilizzo di mezzi e attrezzature idonee per la sicurezza del trasporto.
L’impresa, inoltre, deve predisporre un piano di verifiche ispettive interne sul sistema di gestione per la sicurezza.

Delibera n. 3 del 6 maggio 2021

(G.U. 24 maggio 2021, n. 122)

Il provvedimento stabilisce le procedure aggiornate per l’accreditamento degli Organismi di certificazione, nonché i criteri ed i parametri per la qualificazione degli Ispettori da utilizzarsi da parte di tali Organismi per il rilascio di certificazioni secondo la Norma Tecnica “Codice di Pratica – sistema di gestione della sicurezza nell’autotrasporto (GSA)” di cui alla Delibera n. 2.

 

VIA, AUA, ENERGIE E RIFIUTI: PUBBLICATO IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI

D.L. 31 maggio 2021, n. 77

(G.U. n. 129 del 31 maggio 2021)

Il provvedimento, in vigore il 1° giugno 2021, reca numerose misure di semplificazione in materia di ambiente, energia e rifiuti, in particolare:

  • Disposizioni relative al procedimento di verifica di assoggettabilità a VIA e consultazione preventiva al fine di accelerare le procedure di screening e facilitare il confronto tra pubblica amministrazione e proponente.
  • Nuova disciplina della valutazione di impatto ambientale
  • Avvio del procedimento di VIA e consultazione del pubblico
  • Nuova disciplina in materia di provvedimento unico ambientale
  • Fase preliminare al provvedimento autorizzatorio unico regionale
  • Provvedimento autorizzatorio unico regionale
  • Determinazione dell’autorità competente in materia di VIA e preavviso di rigetto
  • Semplificazione per gli impianti di accumulo e fotovoltaici
  • Cessazione della qualifica di rifiuto
  • Misure di semplificazione per la promozione dell’economia circolare