IL RISCHIO BIOLOGICO NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

Seleziona l’edizione:

Iscriviti al corso

    Prenota subito il tuo posto nel corso
    Ricorda di specificare la data dell’edizione desiderata.

    In riferimento al trattamento dei dati personali per l’invio di comunicazioni promozionali e commerciali (come descritto nell’Informativa privacy):

    Una stima condotta su scala mondiale ha evidenziato come ogni anno 320.000 lavoratori in tutto il mondo perdano la vita a causa di malattie infettive provocate da agenti virali o batterici, oppure dovute al contatto con insetti o animali, anche se c’è da precisare che il maggior numero di queste malattie si verifica all’interno di paesi in via di sviluppo.

    Il D.Lgs. 81/2008 nella parte inerente il rischio biologico, ha ricalcato come struttura e contenuti, il testo del Titolo VIII D.Lgs. 626/1994. La Direttiva 2000/54/CE stabilisce i principi per la gestione e la prevenzione dei rischi biologici e impone al datore di lavoro l’obbligo di procedere all’individuazione e valutazione dei rischi per tutte quelle attività nello svolgimento delle quali il lavoratore può risultare esposto ad agenti biologici.

    OBIETTIVO

    L’obiettivo del corso è quello di fornire elementi per l’individuazione del rischio specifico e, soprattutto, indicazioni su prassi e procedure per la sua gestione nei luoghi di lavoro.

    CONTENUTI

    • La normativa di riferimento
    • Obblighi dei soggetti responsabili.
    • Identificazione e classificazione degli agenti biologici.
    • Il rischio biologico negli ambienti indoor
    • Il rischio legionella e le principali malattie per i lavoratori
    • Misure di prevenzione e protezione.

    A seguito di verifica della frequenza verrà consegnato l’attestato di partecipazione.

    Il corso costituisce aggiornamento per RSPP/ASPP ai sensi dell’art. 32 bis, comma 6 del D.Lgs. 81/08, riconoscendo crediti formativi per 2 ore come previsto dell’accordo Stato-Regioni del gennaio 2006, e per datori di lavoro che hanno assunto il ruolo di RSPP come previsto dell’accordo Stato-Regioni del 21/11/2011.

    Il corso costituisce aggiornamento per RLS ai sensi dell’art. 37, comma 11 del D.Lgs. 81/08, riconoscendo crediti formativi per 2 ore come previsto dell’accordo Stato-Regioni del gennaio 2006.

    Il corso costituisce inoltre aggiornamento per DIRIGENTI,  PREPOSTI alla sicurezza aziendale e LAVORATORI.