LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI: DALLA TEORIA ALLA PRATICA PER LAVORARE SANI E SICURI

Seleziona l’edizione:

Iscriviti al corso

    Prenota subito il tuo posto nel corso
    Ricorda di specificare la data dell’edizione desiderata.

    In riferimento al trattamento dei dati personali per l’invio di comunicazioni promozionali e commerciali (come descritto nell’Informativa privacy):

    Malattie e disturbi muscoloscheletrici da sovraccarico biomeccanico (in sigla “DMS”) sono assai diffusi tra lavoratrici  e lavoratori e costituiscono una delle principali cause di assenza per malattia in molte attività.

    In Italia, secondo alcune stime epidemiologiche, almeno cinque milioni di lavoratori svolgono abitualmente attività lavorative che prevedono la movimentazione manuale di carichi.

    Le conseguenze dei DMS sono pesantissime, da un punto di vista sociale ed economico, per i lavoratori, ai quali procurano sofferenza personale e possibile riduzione di reddito; per i datori di lavoro, perché riducono l’efficienza aziendale; per il Paese, perché incidono sulla spesa sanitaria e previdenziale.

    Per questa regione Carat Servizi, in collaborazione con Fisioterapia Pio X° ha organizzato un incontro formativo TEORICO-PRATICO per informare, formare e fornire STRUMENTI PRATICI DI PREVENZIONE disturbi muscoloscheletrici da sovraccarico biomeccanico.

    CONTENUTI

    • Introduzione sulle norme tecniche di riferimento e l’analisi dei rischi nei luoghi di lavoro da MMC.
    • Rischi per la salute causati dalla movimentazione manuale dei carichi: anatomia del rachide, anatomia della spalla, la postura ideale, concetto di articolazione sana
    • Il dolore muscolo scheletrico.
    • Posture corrette: riposa e raddrizza la colonna vertebrale, attiva il giusto tono per ottenere benefici duraturi, esercizi di rinforzo e rilassamento della colonna vertebrale.

    DESTINATARI

    RSPP, ASPP, RLS e soggetti coinvolti nella valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi.

    ATTESTATI

    Attestati nominali rilasciati a seguito di frequenza al corso.

    Il corso costituisce aggiornamento per RSPP/ASPP ai sensi dell’art. 32 bis, comma 6 del D.Lgs. 81/08, riconoscendo crediti formativi per 4 ore come previsto dell’accordo Stato-Regioni del gennaio 2006, e per datori di lavoro che hanno assunto il ruolo di RSPP come previsto dell’accordo Stato-Regioni del 21/11/2011.

    Il corso costituisce aggiornamento per RLS ai sensi dell’art. 37, comma 11 del D.Lgs. 81/08, riconoscendo crediti formativi per 4 ore come previsto dell’accordo Stato-Regioni del gennaio 2006.

    Il corso costituisce inoltre aggiornamento per DIRIGENTI e  PREPOSTI alla sicurezza aziendale.