CORSO DI FORMAZIONE PER DIRIGENTI IN AMBITO SALUTE E SICUREZZA AZIENDALE

Seleziona l’edizione:

Iscriviti al corso

    Prenota subito il tuo posto nel corso
    Ricorda di specificare la data dell’edizione desiderata.

    In riferimento al trattamento dei dati personali per l’invio di comunicazioni promozionali e commerciali (come descritto nell’Informativa privacy):

    Il D. Lgs. 81/08, “Testo Unico” sulla sicurezza, prevede per la figura del DIRIGENTE compiti specifici quali l’ attuazione delle direttive del datore di lavoro e l’organizzazione e la vigilanza dell’attività lavorativa. Egli è una figura cardine del sistema organizzativo di prevenzione aziendale per il quale è prevista la frequentazione OBBLIGATORIA di un apposito corso di formazione.

    Carat Servizi s.r.l. propone un corso rispondente all’art. 37, comma 7, del D.Lgs. 81/2008 ed all’Accordo Stato Regioni sulla formazione del 21/12/2011 con lo scopo di fornire la formazione obbligatoria e l’aggiornamento a tutti coloro che ricadono nel ruolo di dirigenti aziendali, in quanto in posizione di vertice aziendale nelle politiche di prevenzione al fine di ridurre i costi aziendali della non sicurezza.
    Tale figura necessita pertanto di una formazione specifica che li metta in condizione di comprendere il proprio ruolo in modo adeguato, nonché di conoscere i propri obblighi e responsabilità in materia di salute e sicurezza del lavoro.

    CONTENUTI DEL CORSO:

    Il corso obbligatorio per dirigenti prevede una durata complessiva di 16 ore e un aggiornamento quinquennale di 6 ore.

    Modulo 1. Giuridico – Normativo:

    • sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
    • organi di vigilanza e procedure ispettive;
    • soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa;
    • delega di funzioni;
    • responsabilità civile e penale e tutela assicurativa;
    • “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. 231/2001 e s.m.i.;
    • sistemi di qualificazione delle imprese e patente a punti in edilizia.

    Modulo 2. Gestione ed organizzazione della sicurezza:

    • modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30, D.Lgs. 81/08);
    • gestione della documentazione tecnico amministrativa;
    • obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
    • organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;
    • modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del D.Lgs. 81/08;
    • ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione.

    Modulo 3. Individuazione e valutazione dei rischi:

    • criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
    • rischio da stress lavoro-correlato;
    • rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale;
    • rischio interferenziale e gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto;
    • misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
    • considerazione degli infortuni mancanti e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;
    • dispositivi di protezione individuale;
    • sorveglianza sanitaria.

    Modulo 4. Comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori:

    • competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
    • importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale;
    • tecniche di comunicazione;
    • lavoro di gruppo e gestione dei conflitti;
    • consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
    • natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

    Al termine del percorso formativo è prevista una prova di verifica finale per il rilascio dell’attestato.